Utopie

Da bambina sognavo di trovare il genio della lampada o di essere una strega e poter fare tutto senza fare nulla.
Ora più che mai vorrei il teletrasporto
Suppongo che sia il sogno di molti. Febbraio doveva essere un mese più che libero e invece mi ritrovo ad avere alcuni impegni che non coincidono molto tra loro.
Il 12 ho la prima assemblea delle ostetriche ed è obbligatoria
il 19/20 c’è l’uscita con gli scout e praticamente sono l’unico capo
il 26 si laurea una cara amica
Il tutto è condito dal fatto che la mia carissima amica che sta a Roma (io a Verona…mumble mumble ci posso anche mettere 7 ore prima di arrivare) entro il 28 febbraio farà nascere la sua bambina e a me piacerebbe molto accompagnarla in questa sua avventura.
Ora, non sarebbe straordinario il teletrasporto?
Cioè, me ne andrei pure a fare una girata a Parigi da mia sorella per una creme brulè e un po’ di shopping stoffoso visto che ho pure finito molte stoffine belline dopo aver confezionato ben 23 cuffiette per la sala operatoria

visto che sono le 23.30 ormai mi preparo per essere assimilata dal divano….

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto