Scopiazzando idee qua e là

tra le bloggher che leggo c’è Poppy e il suo ultimo post nato dal caldo torrido (almeno questa è la causa che lei cita) è più che spettacolare. Una serie di confessioni che non si dovrebbero dire per far buona figura…
credo che tutti prima o poi dovrebbero fare certe confessioni, non tanto per far capire cosa si è ma per pure istinto liberatorio, per non tenere tutto dentro

Tra i commenti ho lasciato pure il mio che vi copio/incollo qua sotto. 

io non sopporto:
quelli che scopiazzano idee passandole per proprie senza mettere un link all’inspirazione(non hanno capito che non si inventa nulla, tutto si trasforma e una borsa fatta da uno verrà sempre diversa se fatta da un altro, ad esempio, e che ormai tutti leggono tutto), la cerchia di creative famose che prima di considerarti non so che c*** uno debba fare, tutte quelle che continuano a usare le stoffe dell’ikea pensando di essere originali, quelli che chiamano aceto balsamico la cacca che si trova nei normali negozi,le ipocrite,lo stile countri/tilda/patchowrk ovunque, quelle che postano foto brutte o sfuocate, i glitter ovunque nei blog, gli sfondi di blog che non fanno leggere quello che c’è scritto, le zanzare (spenderei milioni per farle estinguere dal mondo), quelli che se per loro non è normale allora non è accettabile o da persone normali, quelle che pensano che le creazioni fatte a mano debbano costare meno di quelle cinesi&co, le tipe che si mettono il rossetto ogni mezz’ora quando escono,torte/raccattapolvere/altri oggetti strani fatti col feltro, le tegole/quadri/tutto quello che è decoupato, quelli che si cospargono con litri di profumo prima di uscire, le under30 che si fanno il cerone nonostante pelle bellissima e si vede lo stacco perchè non si sanno truccare,quelle che si passano un kg di matita nera sull’occhio, quelle che per sentirsi più magre comprano i pantaloni con una taglia in meno e poi vengono fuori i rotolini e sembrano più grasse, quelle che si mettono i pantaloni a vita bassissima e appena si chinano o nemmeno si vede mezza riga del culo,quelle che parlano strabene dei propri figli cercando di sottolineare che se non era per loro i figli non gli venivano su bene, lo zucchero a velo ovunque sopra i dolci, l’aceto balsamico messo ovunque per dare un po’ di colore, i peli di gatto, le briciole sulla tovaglia, i film dei vanzina….

 E voi? cosa non sopportate?

ps: in questo post non voglio offendere nessuno in particolare, se vi sentite offesi chiedo umilmente perdono, provate a sfogarvi e vedrete che tutto passa frettolosamente

Puoi leggere..

Rita Anna Di Molfetta

Dal 1992 sono ostetrica e infermiera specializzata in riabilitazione del pavimento pelvico. Lavoro principalmente in Torino presso il mio studio ed effettuo consulenze e trattamenti di riabilitazione

Ludowika Liberati

LUDOWIKA LIBERATI Sono ostetrica e mamma di due bimbi. Uscita dall’università già sapevo che sarei stata un’ostetrica libera professionista, ed eccomi qui! Mi sono formata

REGIONE CALABRIA

LUDOWIKA LIBERATI Sono ostetrica e mamma di due bimbi. Uscita dall’università già sapevo che sarei stata un’ostetrica libera professionista, ed eccomi qui! Mi sono formata

REGIONE LIGURIA

ELEONORA GUIDUBALDI Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza

REGIONI VENETO E FRIULI-VENEZIA-GIULIA

ELISA DE LUCA   Mi sono laureata nel 2013 presso l’Università degli Studi di Trieste. Successivamente ho frequentato un Master di I livello all’Università degli