Il problema delle taglie

Stavo là a rispondere a un post della mia sporella quando mi son detta “ma perchè non scopiazzare la sua idea e scriverci un post?” anche perchè il commento che le stavo lasciando aveva più i toni di un post che di un commento data la lunghezza.

http://www.globaldonna.com/wp-content/uploads/2009/09/reggiseno-rosa.jpg 

Siamo sorelle ma siamo veramente opposte. Lei ha una prima scarsa (ehm, dalla regia mi dicono seconda scarsa…ma che volete, per me sotto la 4 son tutte minuscole!) e io dal mio ultimo reggiseno (dopo aver iniziato a prendere la pillola) ho un 115 Fr che potrebbe stare a una 8 coppa D.
I reggiseni li trovano solo quelle dalla coppa B come dice lei (per me argomento sconosciuto) alla taglia 4 massimo coppa C (e questo lo so, è quello che mi rispondono sempre).
Li ho girati tutti i tezenis, h&m premamam,calzedonia,intimissimi. Non capisco perchè quando si parla di tettone non esistono reggiseni carini, vestiti carini.
Nulla.
Quando finalmente avevo trovato un reggiseno super impalcatura (che si sa dopo una certa taglia la gravità fà il suo effetto ma tanto l’omo non ci bada chè è intento in altro) della Lovable tutto pizzo e con addirittura le mutandine in coordinato (mai successo in vita mia di poter usare un completino sessi) ne ordino un secondo alla tipa color nero. Ora io abito tipo a 1 ora o poco più dal suddetto negozio e quando mi chiama per dirmi che è arrivato le dico “me lo tenga da parte che entro la fine di ottobre arrivo e me lo compro”. Arrivo a comprare il reggiseno e la tipa mi fa “oh, guarda, siccome l’altro giorno c’era una che gli stava gliel’ho venduto a lei”. E’ in questi momenti che vorrei trasformarmi in Hulk e fare uno spicinio. Invece mi son limitata a cercar di far intendere che non sarei più stata sua cliente, ma nons o se abbia capito il  mio intento.
Ora dovrò trovarmi un negozio a Trento che abbia le mie taglie o che almeno rispetti i miei ordini.
Che diamine io non mi metto reggiseni in cui le tette non ci entrano e strasbordano di fuori!
A proposito, credo che le tettone abbiano dei complessi ad accettare la loro reale taglia e quindi comprino dei reggiseni più piccoli e per questo dopo 5 minuti di indossamento la tetta sovraesca e l’effetto visivo è realmente brutto. Un po’ come quelle che per sentirsi più magre mettono i pantaloni di una taglia meno “tanto il bottone chiude uguale” e poi spuntano fuori le maniglie dell’ammmore facendole sembrare più ciccie mentre se mettevano la loro giusta taglia erano più fighe.
In tal senso vi racconto come faccio a capire se il reggiseno mi può star bene. intanto come al solito me ne danno una caterba e anche se dico “guarda che di circonferenza deve fare i 115” me li rifilano anche da 90 e mi spiegate voi dove metto quei 25 cm di avanzo?
Una volta che ho individuato il reggiseno dove entrano bene faccio le prove dinamiche. Salto sul posto e le sballotto tipo donnina da cabaret ballando la cumbia. Le prove dinamiche sono essenziali perchè permettono di tastare la resistenza contenitiva del reggiseno. V’immaginate che state perdendo il treno e correte e quando finalmente arrivate in carrozza una tetta è andata fuori posto?
Non è storia quella!

Puoi leggere..

Rita Anna Di Molfetta

Dal 1992 sono ostetrica e infermiera specializzata in riabilitazione del pavimento pelvico. Lavoro principalmente in Torino presso il mio studio ed effettuo consulenze e trattamenti di riabilitazione

Ludowika Liberati

LUDOWIKA LIBERATI Sono ostetrica e mamma di due bimbi. Uscita dall’università già sapevo che sarei stata un’ostetrica libera professionista, ed eccomi qui! Mi sono formata

REGIONE CALABRIA

LUDOWIKA LIBERATI Sono ostetrica e mamma di due bimbi. Uscita dall’università già sapevo che sarei stata un’ostetrica libera professionista, ed eccomi qui! Mi sono formata

REGIONE LIGURIA

ELEONORA GUIDUBALDI Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza

REGIONI VENETO E FRIULI-VENEZIA-GIULIA

ELISA DE LUCA   Mi sono laureata nel 2013 presso l’Università degli Studi di Trieste. Successivamente ho frequentato un Master di I livello all’Università degli