Ciao Lucio…

Non mi ricordo più se qua sopra ho scritto già questa storia ma non credo sia importante…al massimo la rileggete e via.
Come saprete sono nata e cresciuta in Argentina e sapevo che mio padre era italiano e non capivo una mazza di quella lingua strana che veniva usata dalla mia nonna malefica per parlare con suo figlio così che noi tutte (nuora e nipoti) non potessero capire. Alla radio davano canzoni strane e mi ricordo che c’era quella che diceva “sul cucuzzolo della montagna” e come al solito ignoravo cosa volesse dire.
Poi arrivarono i mondiali del ’90 e la canzone della Nannini, mio padre in quel momento era già in trasferta in Italia a lavorare per via della crisi e noi guardavamo i mondiali con doppio entusiasmo sapendo che Papi era nel paese lontano e inimmaginabile dove stavano giocando a calcio (e mi ricordo che ogni volta che c’era un gol o paravano un gol uscivo fuori di casa e ascoltavo il paesino che rombava di urli).
Poi per cause che ora non sto a raccontare mio padre tornò precocemente in Argentina e come si deve portò dei regali. Tra le varie cose sfiziose c’erano due musicassette di Lucio Dalla.
Cazzo quanto mi piacevano… mi piacevano un sacco Attenti al lupo e 4 marzo 1943
Credo che le avesse trovate alla Coop nel cesto delle cassettine da 5 mila lire o roba del genere perchè avevano proprio l’aspetto di essere catapultate direttamente dall’inizio degli anni ’80.
Mi è sempre piaciuto questo ricordo e oggi più che mai

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto