Ostetrica Nomade…

Questa trascorsa è stata una settimana intensa sia per le nuove conoscenze, incontri e km macinati.
Quasi 1400 km in una settimana a spostarmi tra Levico dove abito, Montelupo Fiorentino dalla mia collega, Pozza di Fassa e Moena per l’educazione sessuale ai ragazzi delle terze medie, e San Donà di Piave per gli incontri con Satya Yoga.
Mi son sentita degna figlia di mio padre che è un camionista.

 Le mie 64 (!) coppette da Sara

Mi piace questo aspetto girovago che sta assumendo il mio essere ostetrica anche se a volte mi manca il non avere una sede dove sentirmi a casa o a lavoro, dove riporre tutto il materiale e sentirmi “a lavoro”.
Però mi piace anche andare dalle donne, pensare e cantare mentre viaggio, conoscere modi diversi di essere perchè posto che vai usanze che trovi, anche se c’è sempre un filo conduttore sempre, cose che non cambiano mai e che è bello ritrovare ogni volta.

Ho iniziato una nuova avventura. Educazione sessuale con i ragazzi delle terze medie. Non sapevo bene cosa aspettarmi e quello che ho trovato mi è piaciuto un sacco. Come per gli adulti anche i ragazzi formano gruppi diversi con esigenze diverse. Ho ringraziato di essere una capo scout e quindi saper trattare con i ragazzi altrimenti alcuni mi avrebbero mangiato viva. Ho visto che ci son due modi di insegnare, almeno per quanto riguarda una classe di adolescenti. Da dietro una cattedra o in mezzo ai banchi. Venendo dagli scout diciamo che mi si addice di più quella in mezzo ai banchi e senza esigere il silenzio totale del tipo non vola una mosca.
Devo ancora prenderci la mano, capire meglio quanto tempo dedicare ad alcune attività ma non mi sembra che sia iniziata male!

 una mattina a Moena…
Con Sara di Satya Yoga ho iniziato una bella collaborazione, lei ha un bellissimo centro dove insegna yoga e si respira una energia molto bella e rigenerante. Abbiamo organizzato due percorsi quasi paralleli, il benessere della donna e un percorso per le coppie in attesa.

Domani magari avrò anche un’altra notizia da raccontarvi, ma per ora per non gufare mi limito giusto a tenermi per me tutto…
Vi lascerò di stucco però!!

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto