Perchè la coppetta mestruale perde?

Uno dei problemi in cui si possono imbattere le donne che usano la coppetta sono le perdite.
Una si aspetta che la coppetta sia miracolosa e non ci siano perdite, non ci sia fastidio e duri mille mila ore di tenuta (come da opinioni sentite da amiche e in rete).
Purtroppo le coppette possono perdere, è una triste verità. Spesso con un buon sostegno o tanta pazienza si riesce a scovare la causa e quindi a risolvere, altre volte no e si deve cedere al mini assorbente lavabile.
tavola di Rorschach

La prima causa più semplice e intuitiva delle perdite da coppetta è che la coppetta sia quasi piena. 
Il sangue arrivando quasi ai buchini, sposta l’aria che ha sopra, e in un qualche modo la coppetta perde l’aderenza con le pareti vaginali. Tipo che l’aria per uscire scova la strada più facile, quindi sposta un po’ la coppetta e uscendo si porta via un po’ di sangue.
La seconda causa è sempre molto easy da risolvere. Quando la coppetta è inserita male, quando resta piegata, schiacciata, quando l’anello non è ben aperto ma resta un po’ bombato, allora la coppetta non aderisce tutta alle pareti vaginali e quindi ci sono dei “buchi” e il sangue esce. In base a quanto è effettivamente aperta, le perdite possono essere più o meno cospicue. A volte capita che la coppetta si incastri tra la cervice e la parete vaginale, in alcuni casi si nota subito perchè la coppetta resta schiacciata, in altri casi quando il pavimento pelvico non è molto tonico e quindi non schiaccia la coppetta, questa si può anche aprire ma lascia fuori la cervice, nel senso che si apre a caso lungo il canale vaginale e l’apertura va a aderire alla parete vaginale.

Se la coppetta è ben aperta e ha aderito alle pareti vaginali (se la si tira si sente che ha fatto “presa”), non importa che sia più alta o più bassa o che abbia il gambino, se ha fatto presa terrà. Se il fatto di essere bassa o alta e questo in base alla conformazione della vagina non gli permette di aderire bene, si sentirà che la coppetta non ha fatto presa, il famoso vuoto, ma non dipenderà dalla sua altezza ma dal fatto che non ha fatto vuoto.

Poi ci sono delle microperdite quando ad esempio la vagina resta sporca di sangue e si inserisce la coppetta, il sangue sulle pareti vaginali tenderà a scendere e quindi macchiare. Questo può succedere se si usa la coppetta intervallandola con gli assorbenti, se mentre si cambia la coppetta continua a esserci flusso quindi il canale si sporca, se si cambia la coppetta senza sciacquarla per impossibilità di farlo.

Per la tensione muscolare. A livello del pavimento pelvico i cambiamenti di tono/tensione possono influire molto sull’aderenza della coppetta. Ad esempio se la donna deve andare in bagno a scaricarsi, le feci dentro il retto occuperanno spazio dentro la pelvi e la stretta vicinanza con la vagina del retto, porterà a far cambiare forma alla vagina. Facendo le visite vaginali ho potuto sentire come le feci possano modificare la forma e lo spazio dentro il canale vaginale. Una donna che soffre di stipsi avrà molto probabilmente delle perdite. Questa donna forse si troverà meglio con una coppetta morbida che si adatterà meglio alla forma che assume la vagina.
Le tensioni possono derivare anche da com’è stata la digestione. Capita che una eccessiva produzione di gas possa influenzare anche la tensione a livello vaginale causando perdite.
Se per vari motivi la donna ha tensione e dolore a livello del pavimento pelvico, potrà essere che avverta delle perdite di sangue e un aumento di dolori mestruali nell’usare la coppetta. Alcune donne hanno notato che se inseriscono subito la coppetta, proprio dal primo spotting, la tensione del perineo non tende ad aumentare. Altre hanno risolto usando una coppetta differente per i giorni in cui avvertono tensione, come una coppetta morbida o una softcup, oppure usano gli assorbenti lavabili.
si può notare quanto spazio effettivamente ci sia dentro il bacino 
e come i muscoli del perineo avvolgano tutto il canale vaginale
La morbidezza della coppetta. Questo può influire solo se si porta una coppetta troppo rigida che non si adatta alla vagina, al pavimento pelvico più accogliente. Diversamente una coppetta troppo morbida, se ben inserita e aperta, non porta a perdite di sangue.
La scelta della taglia. Ci sono donne che hanno avuto un bambino o più con parto vaginale che necessitano di usare una coppetta taglia L perchè le coppette piccole non riescono ad aderire bene alle pareti. Diciamo che serve una coppetta con un diametro un pelo più grande di quello che è il diametro della vagina a riposo.

Comunque, tutte le volte che la coppetta perde aderenza si possono verificare delle perdite, ad esempio quando si fa ginnastica e la coppetta (che solitamente in condizioni normali non perde) non è in grado di resistere alla tensione dei muscoli pelvici che si contraggono per contrastare la aumentata pressione addominale o ad esempio durante camminata e corsa (il pavimento pelvico lavora moltissimo quando le gambe si muovono e gli ischi si allontanano). Per le sportive ci sono le coppette più toniche!
Altre magari possono avere perdite con la bicicletta, il sellino può schiacciare il perineo e questo può deformare la coppetta, in questo caso una coppetta più morbida o con la base morbida può risolvere il problema.
Sicuramente ci sono ancora altre cause per le quali le coppette perdono, non so se riusciremo a scoprirle tutte

Puoi leggere..

Cosa danneggia il perineo

Cosa danneggia il perineo?

In tantissime/i pensano che il perineo sia danneggiato solo da parto vaginale e menopausa. E invece no… Il pavimento pelvico può avere delle disfunzioni anche

Eventi

Come vivere al meglio la Gravidanza!

  Questa domenica sarò impegnata finalmente nella mia zona, Livorno, per un incontro super figo sul benessere in gravidanza. I professionisti di FisioCare di Studio