Uova ripiene

Ingredienti per 12 mezze uova:

6 uova sode

1 scatoletta piccola di tonno

3 cucchiaini colmi di maionese

1 pomodoro secco sott’olio

senape

Insalata gentilina e pane carasau per decorare

Una volta che le uova sono sode e fredde le taglio a metà e metto i gialli in un piatto assieme al tonno, la maionese e un po’ di senape. Con una forchetta schiaccio tutto cercando di farlo diventare una pappetta e via via assaggio per capire se devo aggiungere un po’ di senape, queste aggiunte vanno in base al vostro gusto. Per fare un lavorino bellino e non sporcare tutte le uova ho messo la pappetta dentro un sacchetto da freezer e con le forbici ho tagliato la puntina così chè si trasforma in una rudimentale sacca da pasticcere



Quindi ho riempito le mezze uova cercando di distribuire equamente il ripieno.

Dopo ho preso il pomodoro secco e l’ho tagliatto in 6 striscioline che ho ritagliato a metà e con questi 12 pezzettini ho decorato le uova per dargli un po’ di colore.

Ho steso sul piatto delle foglie di insalata gentilina per appoggiarci sopra le uova affinchè non pattinassero libere sul piatto e come ultima decorazione ho aggiunto del pane carasau


Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto