Ragù a bizzeffe!!

Inizia con questa ricetta la rubrica “come risparmiando mangiando cose buone”

Ragù dietetico ed economico!!

Ingredienti
1 cipolla media (24 cal)
1 costa di sedano (10 cal)
2 carote medie (44 cal)
100 gr di salame tipo milano (392 cal)
800 gr di macinato misto maiale/manzo (1200 cal)
4 scatolette pelati ( 336 cal)
5 gr olio di oliva extrav. (45 cal)
totale calorie 2050 su circa 2100 gr di ragù
per porzione di circa 50 gr (ne vengono 44 porzioni) sono 46 calorie

Costi!!
Cipolla, sedano e carote costano poco, mettiamo in tutto 50 cent
Il salame l’ho trovato a 1€ per 100 gr, potete anche non metterlo, io ho visto che col salame il ragù viene più buono.
Per la carne…più se ne compra meno costa! è per questo che ho fatto un sacco di ragù, e grazie al freezer posso congelarlo (ecco un consiglio per congelare il ragù) e aver sempre pronto il ragù. Ad esempio il macinato misto che ho trovato io l’ho pagato 3,99 € il kg, contro i 4,99€ il kg se compravo la vaschetta piccola. Questo ragù non sarà buono come quello fatto con macinato di vitello, ma ormai il vitello è proprio uno sfizio che costa caro.
Come pelati compro quelli di 25-30 centesimi, se avete fortuna li trovate buoni, se invece sono troppo acidi il salame aiuta e anche un pizzico di bicarbonato e/o di zucchero. Questi però vanno aggiunti solo a cottura ultimata, perchè il sapore potrebbe migliorare via via che si cuoce.
Per questo ragù ho speso 3,16 € della carne, 50 centesimi le verdurine, 1 € per il pomodoro = quasi 5 euro per 44 porzioni di ragù!!

Tagliate il salame in piccoli pezzettini, e metteteli a saltare in un bel tegame capiente, poi aggiungete la cipolla tritata e fatela rosolare con i 5 gr di olio; dopo un pochetto aggiungete le carote e il sedano tritati, se vedete che attacca aggiungete un po’ di acqua o del brodo se ce l’avete. Dopo una decina di minuti mettete il macinato a cuocere con il trito per un’altra decina di muniti dopo di che aggiungete i pelati o polpa di pomodoro (io ne ho messi solo 4 perchè non mi entrava più nulla nel tegame, ma potevano anche andarci altre 2 o una scatoletta di pelati) e fate cuocere a lungo per varie ore a fuoco lento.
Quando sarà pronto e un po’ raffreddato potete sistemarlo per congelarlo.

Puoi leggere..

Rita Anna Di Molfetta

Dal 1992 sono ostetrica e infermiera specializzata in riabilitazione del pavimento pelvico. Lavoro principalmente in Torino presso il mio studio ed effettuo consulenze e trattamenti di riabilitazione

Ludowika Liberati

LUDOWIKA LIBERATI Sono ostetrica e mamma di due bimbi. Uscita dall’università già sapevo che sarei stata un’ostetrica libera professionista, ed eccomi qui! Mi sono formata

REGIONE CALABRIA

LUDOWIKA LIBERATI Sono ostetrica e mamma di due bimbi. Uscita dall’università già sapevo che sarei stata un’ostetrica libera professionista, ed eccomi qui! Mi sono formata

REGIONE LIGURIA

ELEONORA GUIDUBALDI Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza

REGIONI VENETO E FRIULI-VENEZIA-GIULIA

ELISA DE LUCA   Mi sono laureata nel 2013 presso l’Università degli Studi di Trieste. Successivamente ho frequentato un Master di I livello all’Università degli