Plumcake all’amaretto, arancio e fondente

Questa è una modifica del mio precedente tortino goloso che era vegan e un po’ diverso.

Ingredienti
3 uova intere
150 gr di burro
1 tazza di zucchero
1 tazza e mezza di farina bianca
mezza tazza di farina di grano saraceno (io ho usato quella che è macinata grossolanamente e da una consistenza come se ci fossero le nocciole a pezzetti)
1 bustina di lievito
3 arance
150 gr di fondente
100 gr di amaretti

Ho messo il burro in una ciotolona e poi a sciogliere dentro il microonde, ma non bollente. Dopo ho aggiunto la tazza di zucchero e ho cercato di mescolare ma per ottenere una crema più omogenea ho dovuto aggiungere le uova intere. Ho aggiunto la prima tazza di farina quando si era formata una bella crema spumosa. Ho amalgamato per bene e poi ho aggiunto la bustina di lievito e il succo di un arancio spremuto. Poi ho aggiunto la mezza tazza di grano saraceno e di farina, dopo aver mescolato ci ho versato dentro la buccia di 1 arancio e mezzo grattugiata, gli amaretti frantumati con le mani e il cioccolato spezzattato con coltellone. Ho unto/infarinato lo stampino da plumcake e ho messo a cuocere. Purtroppo ho aperto il forno prima del necessario (avevo dentro anche la pasta al forno e un po’ di impasto avanzatomi messo dentro a degli stampini di muffin) e quindi mi si è un po’ afflosciato. Ho deciso che era cotto quando il coltello è uscito tutto ben pulito.
Appena fuori dal forno ho versato il succo di due aranci sopra il dolce aiutandomi con un coltello a spostare i bordi dalla teglia così chè il succo entrasse bene dentro.
Non capisco bene il perchè ma il cioccolato è precipitato tutto nonostante all’inizio l’impasto fosse bello sodo e poi si sia afflosciato. Mistero

Depende…de que depende…de segun como se mire como dependeeee!!

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto