Pizzoccheri alla parmigiana di melanzane


Ingredienti
80 gr pizzoccheri (270 cal)
200 gr pomodori pelati (40 cal)
150 gr di melanzana (27 cal)
2 pomodori sott’olio ben sgocciolati (25-30 gr) (55 cal)
30 gr parmigiano (112 cal)
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaino d’olio (45 cal)
basilico
Totale calorie 550 cal

Per prima cosa ho messo i pelati a cuocere, a me piacciono ben cotti tipo che li tengo su per almeno 1 ora aggiungendo via via un po’ d’acqua, ci aggiungo il cucchiaino d’olio e un po’ di sale e pepe e le foglie di basilico.

Ho tagliato a striscioline i due pomodori secchi e ho tritato lo spicchio d’aglio, li ho fatti saltare in una padella antiaderente. Poi ho tagliato la mezza melanzana a fette e ogni fetta l’ho tagliata a listoncini (sigarette) che ho aggiunto alla padella con il pomodoro sott’olio e l’aglio, via via ho aggiunto un po’ di acqua affinchè non si attaccasse il tutto.
Quando la melanzana era ben appassita ho spento il fuoco.

Una volta che i pelati erano cotti, le melanzane apposto e i pizzoccheri pronti per essere conditi li ho conditi solo con il pomodoro.
La mia idea era quella di creare degli strati tra melanzane, parmigiano e pizzoccheri.
Ho fatto un primo strato di melanzane sul piatto cercando di sistemarle in maniera ordinata, poi ho preso un coppa pasta tondo che ho usato per fare la forma al tutto. Quindi ho fatto uno strato di scaglie di parmigiano (ho usato lo sbuccia patate per ottenere delle scaglie, altrimenti lo si può grattare grosso o fino come preferite) e poi uno strato con metà dei pizzoccheri. Altro strato di melanzane e parmigiano, infine ho aggiunto (pigiandoli un po’) quello che restava dei pizzoccheri. Con molta cautela ho tolto il coppapasta e ho decorato la cima del coppino con le restanti melanzane e un po’ di scaglie che ho rotto tra le mani

Ecco come si presenta il tortino di pizzoccheri alla parmigiana di melanzane

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto