Muffin alle ciliege

Come mai tutti sti muffin??? sabato scorso una cara amica ha fatto una bellissima festa di nozze (oltre al pranzone dopo il matrimonio in chiesa) e io ero l’incaricata del comitato torte quindi raccogliere in giro donzelle che volessero portare qualche torta alla festa e ne ho approfittate per fare dei muffin boni boni. Quelli mini al cocco/ciocco/nocciola, dei muffin al cioccolato e pere (non ho fatto le foto) e questi qua alle ciliege.
Tempo fa avevo fatto le ciliege sciroppate e ho deciso di aprire due barattoli per fare questi muffin.
Ingredienti
-ciliege sciroppate o fresche
-sciroppo di amarene (ho preso quello fabbri)
-2 uova
-1 tazzina di zucchero (tazzina di circa 130-150 ml)
-2 tazzine di farina (tazzina di circa 130-150 ml)
-circa 100 gr di burro
-lievito in polvere
– 50 gr di cioccolato bianco per decorare

Ho messo il burro e lo zucchero nel mixer, dopo che si è formata una bella crema ho aggiunto le uova e dopo che si sono ben amalgamate ho aggiunto metà della farina e il lievito, dopo ancora ho finito di aggiungere la farina.
Inizialmente ho messo circa 1 cucchiaio di impasto sulla base degli stampini, se non avete quelli in silicone o in metallo potete acquistare gli stampini di carta o di alluminio.

Dopo ho aggiunto una ciliega ( 1 ), ho ricorperto le ciliege con un altro cucchiaio di impasto ( 2 ) e poi ho messo un cucchiaino di sciroppo di amarene ( 3 ) e alla fine ho messo la seconda ciliegia.
Ho infornato in forno caldo (circa 150-170 °C) e li ho tenuti dentro finchè non erano bene dorati. Non so bene quanti ne vengano, io ho fatto un doppio impasto per fare anche quelli con le pere e il cioccolato.
Una volta cotti e raffreddati ho sciolto il cioccolato bianco nel micro per circa 40-50 secondi mescolando dopo i primi 20 secondi. Con un cucchiaino ho decorato i muffin, ho inzuppato il cucchiaino e poi ho fatto colare il cioccolato a caso formando delle linee

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto