Lasagnette verdi di campo

Ingredienti
150 gr farina di grano duro = 511 cal
15 gr basilico = 2 cal
5 gr funghi secchi = 15 cal
50 gr cipolline = 19 cal
35 gr carote = 7 cal
70 gr pomodori = 14 cal
20 gr pomodori secchi = 50 cal
100 gr fagiolini = 20 cal
20 gr parmigiano per guarnire = 75 cal (se vegan non mettere, variare con pan grattato 30 gr mischiato con olio 10 gr)
per la besciamella la ricetta la trovate QUA = 344 cal (per farla vegan sostituire con latte di soia)
Totale calorie 1057, per porzione 264 cal (vengono 4 porzioni belle consistenti ma caloricamente lasciano lo spazio per altre cose, al massimo potete servire mezza porzione!)

In una padella antiaderente ho messo a cuocere le cipolline tagliate a pezzetti, poi ho aggiunto le carote tritate e dopo che si erano appassite un po’ ci ho messo anche i pomodorini tagliati a pezzetti e i pomodori secchi tritati grossolanamente e ho lasciato cuocere per 20-30 minuti aggiungendo acqua se si asciugava troppo. A fine cottura ho aggiunto i fagiolini tagliati a pezzetti, li avevo lessati prima.
Le verdurine le ho mescolate con la besciamella (fatta con la ricetta che trovate qua) e ho riassaggiato per sentire se c’era bisogno di aggiungere sale o altre spezie.

Per fare la sfoglia ho messo i funghetti, il basilico e la farina dentro il mixer e ho tritato tutto, la farina appariva bella verde! poi ho aggiunto l’acqua, non so dirvi quanta, ma poco alla volta per non sbagliarmi.
Ho tolto dal mixer la sfoglia e l0ho lavorata un po’ fino a che non era bella morbida e elastica. Ho preso la macchinetta per stendere e ho fatto le sfoglie, ma non tutto l’impasto insieme, ma a quarti (così son venuti 4 strati).
Quindi ho steso il primo quarto di sfoglia con spessore fino al penultimo e le ho messe a cuocere in acqua salata e olio. Dopo pochi minuti era bella e cotta, l’ho sistemato sulla teglia i vari pezzi per non lasciare buchi e ho messo un po’ di besciamella verdurosa. E così per gli altri 3 strati.

Alla fine sull’ultimo ci ho messo il parmigiano ben distribuito.
Ho coperto la teglia con carta d’alluminio per i primi 20-30 minuti, poi ho scoperto e lasciato dorare il parmigiano.

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto