La Tosela

Non so perchè ma il trentino mi inspira a scrivere delle cose tipiche di qua e una di queste l’ho “assaggiata” proprio ieri. Parlo della tosella o tosela come la si chiama anche da queste parti. E’ un formaggio fresco e poco saporito che va consumato nel giro di 3 giorni da quando viene fatto. E’ molle e un po’ elastico, contiene molto siero al suo interno ed è poco adatto alla stagionatura.
Può essere mangiato così come lo si trova, in insalata o saltato in padella. Ottimo accompagnamento per polenta, funghi e salsiccia!
Ieri il mio compagno me l’ha cucinata infarinata e saltata in padella con un po’ di burro, salvia e rosmarino. Perchè sia buona e si sciolga bene le fette devono essere di circa 1,5 cm anche se spesso in giro si trovano riferimenti da 2 cm, provare per trovare il proprio spessore.
Si cuociono sul momento in cui si devono mangiare, Matteo le ha infarinate e poi fatte rosolare nel burro dove prima ha saltato le spezie. Erano pronte quando erano ben dorate.
L’impanatura si può fare in vari modi, con pangrattato e/o semi di sesamo, o aggiungendo il passaggio infarinatura+uovo e poi impanatura per avere una bella crosta croccante. Avendo poco sapore proprio accompagna bene cibi più saporiti o da spezie differenti che possono darle un tocco di sapore in più!

Puoi leggere..

Cosa danneggia il perineo

Cosa danneggia il perineo?

In tantissime/i pensano che il perineo sia danneggiato solo da parto vaginale e menopausa. E invece no… Il pavimento pelvico può avere delle disfunzioni anche

Eventi

Come vivere al meglio la Gravidanza!

  Questa domenica sarò impegnata finalmente nella mia zona, Livorno, per un incontro super figo sul benessere in gravidanza. I professionisti di FisioCare di Studio