Crostata al limone

Questa crostata è nata dal bisogno di dover consumare un pezzo di impasto per crostata e due yogurt al limone! Ma il risultato è stato ottimo che il mio Tatòn ne vorrà ancora!

Ingredienti
impasto per crostata (potete prendere questa ricetta ma senza il cocco)

per la crema

succo di 2 limoni
buccia grattugiata di 1 limone
3 uova
3 cucchiai pieni di maizena
1 bicchiere di latte o poco più
3 cucchiai rasi di zucchero (per la crema iniziale) e poi a piacere
250 gr yogurt al limone o bianco
125 gr filadelfia

Per prima cosa cuocete la crostata e nel frattempo potete fare la crema.
Prendete un pentolino e sbattete un uovo con i 3 cucchiai di zucchero, la maizena e il latte, evitando di formare grumi, aggiungete anche il succo dei limoni e la buccia grattugiata (se aggiungete il succo dopo aver amalgamato il latte con la farina, il latte non si caglierà); dopo di che iniziate a cuocere a fuoco lento fino ad ottenere una crema densa. Lasciatela raffreddare, meglio se in un bagno maria freddo per velocizzare le cose!
In una terrina o scodella sbattete le 2 uova con un pochetto di zucchero, poi aggiungete il filadelfia e dopo anche la crema raffreddata e mescolate fino a ottenere una crema omogenea. Per ultimo aggiungete lo yogurt e amalgamate pure lui. Aggiustate con lo zucchero a piacere.
Prendete la base della crostata e versateci sopra la crema al limone e infornate a 180-200°C fino a che non noterete che la crema si è solidificata e pure dorata.

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto