Polpette di borlotti e melanzane

Con gli incontri di autosvezzamento son sempre alla ricerca di nuove ricette da proprorre alle mamme per offrire in maniera alternativa e prensile e gustosa per tutta la famiglia cibi sani e spesso vegetariani (perchè di solito la carne la sappiamo cuocere in mille modi diversi!).
Dopo le polpette di ceci (questa ricetta in versione forno) e le polpette di ceci e miglio (di cui non ho ricetta ancora) oggi vi propongo le polpette di borlotti e melanzane.

Ingredienti:

– fagioli borlotti, non li ho pesati, io li cuocio e poi a caso li metto nei sacchetti da frezzer a occhio. A occhio direi che erano tipo almeno il contenuto di 2 scatolette o 2 scatolette e mezza
– mezza melanzana media
– timo, sale e pepe (e un po’ di dado vegetale), olio extravergine d’oliva
– pan grattato
– 1 uovo (se non lo si aggiunge diventano polpette vegan)

polpette bortolotti e_melanzane

Ho preso i miei fagioli cotti e li ho un po’ frullati, li avrei anche passati dal passaverdure per ottenere una grana più granosa e meno purè ma non ho il passaverdure.
Nel frattempo ho tagliato la melanzana a piccoli dadi e l’ho saltata in padella con poco olio, tipo un cucchiaio raso, giusto per aiutarla a rosolare aggiungendo un po’ di acqua e dado vegetale per insaporirle. Una volta cotte le ho aggiunte alla pappa di fagioli, ho aggiunto pure un uovo intero e ho iniziato a amalgamare il tutto con una forchetta. Aveva la consistenza di un purè moscio e quindi ho preso il pan grattato e cucchiaio dopo cucchiaio (ne avrò messi tipo 4-6) ho continuato a mescolare e aggiungere fino a che non ho ottenuto una consistenza che mi piaceva di più per poter in qualche modo lavorare meglio poi le polpette.
Ho aggiunto poi sale, pepe e timo per insaporire.
Quindi ho messo il pan grattato in un piatto e poi aiutandomi con due cucchiai ho formato delle pallette che buttavo nel pan grattato, quindi le impanavo e le mettevo un po’ schiacciate sopra la carta da forno.
Una volta tutte pronte via in forno. Le ho cotte a 200 gradi ma penso possano anche bastare i 180 gradi e credo che di averle tenute un po’ tanto perchè come al solito erano un po’ rinseccolite.
Dal momento che non si vede la doratura del pan grattato cosa buona sarebbe assaggiare via via la polpetta mentre cuoce per trovare il proprio punto di cottura ottimale, che poco ha da cuocere bensì da sodare.
Questa è la versione ultra sana e che ho offerto alle mamme. Poi ognuna può aggiungere e variare:
– aggiungere più melanzane
– uno spicchio d’aglio tritato (anche per i bambini che stanno facendo l’autosvezzamento!)
– un po’ di curry per insaporire (anche per i bambini che stanno facendo l’autosvezzamento! una punta di curry non fa male, solo una punta può dare l’aroma, una camionata di curry da il piccante)
– saltarle in padella per chi non ha bimbi piccoli in casa o non è a dieta

Inutile dire che sono squisite inzuppate in salsine varie come salsine allo yogurt, pomodoro, hummus, ecc….
 

polpette bortolotti e melanzane_

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto