Ciliege sciroppate

E’ passato moltissimo tempo dall’ultima ricetta che ho pubblicato, è come se mi fosse passata la voglia di cucinare. Per fortuna che è tornata e ho già 3 ricettine semplici e munite di foto.
Ieri l’altro sono andata a comprare la frutta e verdura e ho visto delle cassettine di ciliege giganti e belle nere e il cartello diceva “5,50 € la cassetta, ci sono circa 2 kg”
questo è quello che la mia mente ha letto visto che ha tralasciato il piccolo particolare che erano 5,50 € al kg e non tutta la cassetta!! me ne sono accorta giusto alla cassa, comunque sono proprio squisite e penso che saranno ottime sciroppate e sotto alcol.


Ho tolto il picciolo e dopo averle lavate e asciugate le ho messe dentro i barattoli senza pigiarle troppo ma cercando di riempire tutti i buchi


Ho fatto uno sciroppo con 1500 ml di acqua, 300 gr di zucchero, alcune mandorle di albicocche per dargli un profumo mandorlato tipo maraschino però non ne avevo a sufficienza e ho aggiunto alla fine qualche goccia di essenza di mandorla. Ho messo sul fuoco e l’ho fatto bollire per una buona mezz’ora.
Quando si è raffreddato ho riempito i barattoli (circa 7) fino a 1-2 dita dal bordo. Ho preso un pentolone e ho messo dentro tutti i barattoli, riempito con acqua fino a metà, tappato la pentola e messo sul fuoco. Li ho fatti bollire per circa mezz’ora. Saranno pronte tra un mese


Per lo sciroppo all’alcol siccome non avevo alcol etilico ho preso quello che avevo in dispensa.
Mentre facevo lo sciroppo (400 ml di acqua con 100 gr di zucchero) ho preso 80 ml di wisky aromatizzato alle uvette e circa 50 di rum e quando lo sciroppo si è raffreddato l’ho versato nei 2 barattoli con le ciliege. Prima di assaggiarle devono riposare al buio per circa 3 mesi

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto