3 salsine per stuzzichini

Ingredienti
4 pomodori secchi
4-5 olive nere di quelle rinseccolite e amare
prezzemolo
2 cucchiai di farina
100 ml di bevanda di soia
1/2 patata lessa
3 cucchiai di ricotta vegan (Clicca per la ricetta)
1 spicchio di aglio
senape, chicchi di senape se ce li avete
sale, pepe, olio d’oliva extraV.
limone

Salsina delicata alla senape
Alla ricotta aggiungete la patata-purè e mescolate. Da questo composto prendete due cucchiai rasi, aggiungeteci della senape a vostro piacimento e se ce li avete i grani di senape (altrimenti va bene anche quella senape che ha già i chicchini dentro, non è che serve per il sapore, è solo più carina).
Salsina con le olive nere
Con il resto del mix ricotta-purè ci si fa la salsina con le olive nere. Prendete le olive, snocciolatele e tritatele per bene, insieme a un po di prezzemolo, alla fine unite al mix. Se avete un mixerino funzionante potete mettere il tutto lì e dare il via al pulsantino.
Salsina ai pomodori secchi
Per la salsina ai pomodori secchi ho fatto una besciamella con 100 cc di bevanda di soia e 4 cucchiaini di farina ( vedi besciamella ). Si mescola per bene evitando i grummi e si mette a fuoco basso mescolando sempre. Sarà cotta quando sarà densa e non avrà più il sapore di farina cruda. Aggiustate col sale e se volete anche col pepe.
Prendete i pomodori secchi, tritateli e metteteli in un bicchiere e riempite per i 2/3 con acqua e mettete in microonde per 2 minuti. Prendete mezzo spicchio di aglio e tritatelo, mettete sul fuoco una padella con un po’ di olio e soffriggetelo (non fatelo bruciare che poi fa schifo!), poi aggiungete i pomodori scolati e fate soffriggere un po’ anche quelli con un po di prezzemolo tritato. Della besciamella ottenuta lasciate da parte 2 cucchiai che serviranno per il sughetto dei ravioli.
Mescolate la besciamella con i pomodori saltati, se sarà necessario condite a vostro piacimento.

Puoi leggere..

Selenia Accettulli

Mi chiamo Selenia e nella vita sono un’ostetrica colorata, innamorata del rosa, ma solo per le uniche vibrazioni che mi trasmette.Lavoro come libera professionista e

Francesca Romano

Sono un’ostetrica libera professionista e mi occupo di salute pelvica femminile; la mia formazione post-laurea si focalizza soprattutto, ma non solo, sulla rieducazione del pavimento

Eleonora Felisatti

Mi occupo di riabilitazione del pavimento pelvico, supporto e sostegno all’equilibrio mestruale, consulenze preconcezionali, per le affezioni vaginali e per la scelta della coppetta mestruale

Eleonora Guidubaldi

Come Ostetrica, il mio obiettivo è offrire ad ogni donna il supporto e il sostegno necessari affinchè possa compiere un percorso di consapevolezza e conoscenza di sè

Daniela Carlevale

Mi sono laureata in Ostetricia nel 2010 con una tesi sperimentale sul parto in casa maternità. Il mio unico desiderio di allora era stare accanto